domenica 27 settembre 2015

GRANO GOLD KORN

Grano Gold Korn 

di Angelo Passalacqua 

Un grano particolare, creato da un coltivatore biodinamico, Hugo Erbe, lo avrebbe ottenuto da un lavoro di addomesticamento di varietà selvatiche.


 Non si sa molto di questa varietà, è avvolta da un aura misteriosa, quasi miracolistica. Ho coltivato il campione con il mio solito metodo, non tenendo conto delle sue origini biodinamiche.






La prova ha avuto positivo, il Gold Korn è un ottimo grano tenero, non continuerò comunque la sua coltivazione perchè sono sempre restio verso semi "miracolosi" che non si sa da dove provengano, però questo grano rappresenta una "lezione", quella di spingere i contadini a ritornare al lavoro di selezione e farsi la proprie sementi, per essere indipendenti dalle sementiere, come ci insegna  Salvatore Ceccarelli

La riscoperta dei grani antichi e la conseguente risemina di essi va nella direzione di creare nuove varietà, quelle che cresceranno senza problemi e selezionate da ogni contadino per il proprio terreno.

Ci tengo molto a segnalarvi un contributo interessante, in questo blog vediamo l'esperimento della coltivazione dei grani antichi, leggete attentamente testi e commenti, in questi ultimi troviamo gente vicina a Bressanini, che ha una posizione schierata e manifesta sui semi, ma qualche volta scrive cose sensate, tipo i pomodori di Pachino...

La cosa migliore è sempre avere spirito critico e, sopratutto, ragionare con la propria testa!




 

sabato 12 settembre 2015

POMODORO GOLD NUGGET

Pomodoro Pepita di Oro

di Angelo Passalacqua 


 Non è un pomodoro "antico" o tradizionale, è frutto di un incrocio ad opera di uno dei molti "breeders" in cerca di nuove varietà, non è un F.1, vediamo la sua carta di identità 



Il nome se lo merita, i pomodori sono tantissime tonde pepite d'oro, polpa dura e sapore dolce ed aromatico, la buccia sottile non si percepisce alla masticazione. Non è un pomodoro da serbo ma da consumare fresco.



La pianta è a "portamento determinato", cresce fino a raggiungere il metro di altezza ma la enorme produzione di pomodori (una pianta produce in media 7 chili di pomodori!) la costringe ad appoggiarsi sul terreno, resiste molto bene alle malattie. E' una varietà precoce, ovviamente non si devono eliminare le femminelle, si raccolgono i pomodori a maturazione scalare, quando la pianta è arrivata a fine ciclo si estirpa e si appende, per consentire la maturazione di tutti i pomodori presenti.






Per seccarsi bene, la pianta deve essere appesa in una zona di "ombra calda", dove arrivi aria calda ma non sole diretto, io uso il mio solito albero di mandorlo...



Il gold nugget si può coltivare anche in vaso, di adeguata capacità, seminato a distanza scalare regala mesi di copiosa raccolta, con pomodori da assaporare al naturale, in insalata ed anche in insolite ricette...



Sfiziosità biodiverse...