martedì 1 gennaio 2008

AFIDI

parassiti -  episodio 3
de "gli Amici dell'Orto"

E' solo da due anni che ho un orto e per il momento ho utilizzato solo del macerato di ortica contro gli afidi che avevano invaso un piccola pianta di melo di un anno.....non è che abbia molto funzionato, è stata più efficace la capra del mio vicino, è riuscita a scappare dal suo recinto è arrivata nel mio orto e si è pappata tutta la cima del piccolo melo compresi gli afidi !
Quest'anno il melo ha ricacciato. Adesso qualche afide verde c'è, ma molto meno dell'anno scorso. Ho piantato alla base una piantina di nasturzio e lascio fare alla natura ed alle coccinelle. Speriamo che arrivi anche qualche crisopa !!!
geppe

Per altri tipi di afidi, quelli che non sono allevati dalle formiche, tipo quelli che attaccano le rose, sciolgo del sapone di Marsiglia in acqua calda e con uno spruzzino di recupero tipo lavavetri spruzzo le cime infestate.
Di solito funziona, e visto che uso il sapone, posso pensare che è un sistema "pulito"
Orto delle Piane

Per gli afidi quest'anno uso il nasturzio e, quando non sono tanti, li schiaccio tra le dita...se la situazione è fuori controllo uso spruzzare la soluzione di acqua e sapone con un infuso di aglio e peperoncino...
Se trovo delle coccinele le raccolgo e le deposito sulla pianta infetta...
enrico's garden experience

Ma perchè mettere una piantina di nasturzio alla base di un melo? per attirare gli afidi? si perchè quando un anno ho pensato bene di coprire un muretto con nasturzi ricadenti, ho ottenuto si un bell'effetto, ma anche nugoli di afidi, una vera invasione su questi poveri nasturzi che evidentemente erano molto graditi. È partendo da questa mia esperienza che ti chiedo il perchè di questa scelta.
ottone

Sapevo anch'io che piantare nasturzi alla base degli alberi da frutto era utile per proteggergli dalle afidi.
Ho letto che le chiamavano "piante del sacrificio" perchè quando erano ben colme di afidi e/o formiche venivano strappate via e bruciate con tutti gli animaletti sopra!...le piante erano protette.
Io ho tantissime varietà di nasturzi (da anni); attirano molti insetti impollinatori, ma non ci ho mai visto su un'afide!!
Ortobello Road

Vicino a dove lavoro c'è una siepe piena di coccinelle arancio. Se io le catturo e le trasferisco nel mio orto per combatttre gli afidi, faccio una buona cosa o è meglio lasciare solo le coccinelle rosse?
geppe

Io ho provato a spostarle e a mettermele nell'orto...è sicuramente meglio che andar di chimico!!
Le coccinelle le vendono anche a Bologna dentro a delle simpatiche scatoline, pronte da essere liberate dove serve...
Ortobello Road


Esistono tanti tipi di coccinelle:

http://www.lucianabartolini.net/pagina_coleotteri-4-coccinelle.htm
http://www.naturamediterraneo.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=87516

Alle volte, invece di catturarne tante, conviene individuare una coppia che si sta accoppiando e trasferirla nel proprio orto. Dopo poco tempo nasceranno tante larve che divoreranno tutto.
arvalia

... ma come individui una coppia che si sta accoppiando?
io raramente ne ho viste due vicine che potrebbero accoppiarsi, poi non sarei mai capace a individuare maschi e femmine!!!
Nei link che hai segnalato ci sono un'infinità di tipi di coccinelle, non pensavo più di tre.


Segnalo anche un altro predatore di afidi la Chrysoperla carnea Stephens; quando è allo stato di larva è estremamente vorace!

http://it.wikipedia.org/wiki/Chrysoperla_carnea

Peccato che nel mio orto non se ne vedano.
Ortobello Road

Per ulteriori informazioni sulle coccinelle, potete leggere il post di Paolo

http://amicidellortodue.blogspot.it/2009/05/lotta-biologica-con-le-coccinelle.html

Nell'ultima immagine si vedono due coccinelle che si stanno accoppiando.
arvalia

In questo periodo le larve delle coccinelle stanno lavorando sui carciofi, prima del loro arrivo ho spruzzato con acqua e peperoncino, per eliminare gli afidi, con scarso risultato, ora ci pensano loro.
franca


altri parassiti
<<<===|                  |===>>>

11 commenti:

  1. Finalmente hanno iniziato a farmi visita le coccinelle. Gli altri anni erano prevalentemente gialle, ieri ne ho vista una rossa e bella grande attorno ad una colonia di afidi. L'ho fotografata. Vediamo quanto ci mette a divorarli.

    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ques' anno ho già iniziato a seminare le fave che si riempiranno di afidi con la speranza che arrivino le coccinelle e che si riproducano nel mio orto.....lo avete già sperimentato ?

      Elimina
    2. Ho seminato una sola volta le fave, in primavera. Non sono venute bene (erano amare) e ho rinunciato.
      Però Paolo faceva sempre come te. Seminava presto le fave per fare sviluppare gli afidi e nutrire le coccinelle!
      Quindi penso che tu abbia fatto benissimo.

      Elimina
    3. Hai fatto bene a seminare ora, ma nulla ti vieta di seminare anche in seguito, fino alla primavera... Provare e riprovare per imparare!

      Angelo

      Elimina
  2. @Arvalia
    ieri ho trovato la mia prima minuscolissima coccinella rossa, l'ho messa subito sui rapanelli che coltivo sul balcone impestati dalle afidi e dai bruchi. Per un'invasione di piccoli bruchi sul balcone cosa posso fare oltre a toglierli pazientemente uno a uno e buttarli sui fiori di quella "simpatica" che abita sotto di me!
    Certe volte posso diventare perfida.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I piccoli bruchi sono verdi?
      Si potrebbe trattare della cavolaia (la farfallina bianca che svolazza felicemente sopra alle nostre piante).
      L'unico rimedio è, se già sono presenti, di toglierli. Farli cadere nel balcone della vicina fastidiosa non è una soluzione auspicabile, perchè continuerebbero a crescere e a moltiplicarsi, compliacndo le cose in seguito. Sono voracissimi

      http://www.albanesi.it/Ambiente/Orto/orto_parassiti.htm

      Roberta

      Elimina
  3. A proposito di afidi domanda: è possibile che il clima caldissimo ed asciutto del podere dove viviamo contribuisca alla loro scarsa presenza? Non me ne dispiaccio per carità ma veramente per fortuna sono scarsi.
    Riconfermo che il decotto di aglio e peperoncino e ottimo anche contro gli afidi meglio del macerato di ortica perchè la sua "puzza" dura più a lungo e normalmente basta una sola irrorazione
    Saluti Liliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma su questo non so... l'hanno scorso erano tanti e la temperatura era piu' calda di quest'anno.. quest'anno invece la temperatura e' sui 16 gradi( a tuttoggi la sera a 9 gradi) e non ne ho vista una grande invasione..

      cmq ho delle belle notizie.. avevo lasciato delle fragole ricoperte da affidi e ho trovato una coccinella nel giardino. l'ho appoggiato sulle fragole e il giorno dopo ho trovato quasi 20 piccole uova gialle... ora le uova sono schiuse e ho notato 3 larve di coccinelle... stanno facendo un party e mangiano affidi a piu che posso... metodi biologici sono migliori... rispetta la natura che un giorno ti ricambia...ora devo vedere di costruire una casa per le coccinelle con le canne di bamboo... speriamo che funzioni

      Elimina
    2. Anch'io quest'anno ho più coccinelle e meno afidi!!! = )
      Pat

      Elimina
  4. Qualcuno conosce rimedi contro la virosi del fagiolo (mosaico comune)? Posto qui perchè la sua diffusione sia come al solito responsabilità degli afidi. Grazie

    http://coltivarcondividendo.blogspot.it/2012/08/emergenza-fagioli-e-importante-agire.html

    RispondiElimina
  5. Se è virosi e non batteriosi c'è poco da fare, se i semi non sono di varietà rare converrebbe estirpare e bruciare tutto! Risanare è possibile ma richiede tempo ed impegno notevole. Vettori dei virus sono gli afidi ma corresponsabili in buona fede possono essere ortolani poco abili nel riprodurre semi... Ci sono regole precise da osservare, non ci sono solo le ibridazioni da temere! Quando si ricevono semi coltivati in zone magari non adatte si corre il rischio di maneggiare semi infetti, si seminano in quarantena, isolando le piante. Le virosi colpiscono fagioli, agli, patate, ecc.

    Poi vi mostrerò le piante di un fagiolo che ho ricevuto quest'anno e, su cinque piante su sei, di sicuro virosato. Ho distrutto le cinque piante malate, l'unica sana (ma non è detto...) è fiorita ed ha allegato i baccelli ma l'anno venturo sarà sempre varietà sorvegliata speciale!

    Anche il nostro amico Jay è incappato nella sventura:

    http://scientificgardener.blogspot.it/2012/07/tepary-bean-review.html

    Angelo

    RispondiElimina